11 dicembre 2019

Cronicità, fragilità e invecchiamento - Palermo

Razionale

 

L’invecchiamento è associato a cambiamenti nei processi dinamici biologici, fisiologici, ambientali, psicologici, comportamentali e sociali. Alcuni cambiamenti legati all’età sono benigni. Altri si traducono in diminuzioni in funzione dei sensi e delle attività della vita quotidiana ed aumentano la suscettibilità e la frequenza di malattie, fragilità o disabilità. Infatti, l’aumento dell’età è il principale fattore di rischio per un certo numero di malattie croniche nell’uomo.

Il mondo della cronicità rappresenta un’area in progressiva crescita che comporta da un n lato un notevole impegno di risorse che richiedono assistenza continua e per periodi di lunga durata e dall’altro una forte integrazione dei servizi sanitari con quelli sociali. Ciò mette in risalto la necessità di servizi residenziali e territoriali che a tutt’oggi non sono sufficientemente e/o adeguatamente disegnati e sviluppati nel nostro Paese. Questo convegno sarà l’occasione per aprire un confronto su temi quali: il piano nazionale sulle cronicità predisposto dal Ministero della salute, l’integrazione assistenziale ospedale-territorio, l’umanizzazione delle cure, la gestione integrata delle cure anche per malattie gravi. Il fine è quello di comprendere come mettere in atto le politiche gestionali ed assistenziali in modo da contribuire al miglioramento della tutela per le persone affette da malattie croniche, riducendone il peso sull’individuo, sulla sua famiglia e sul contesto sociale.

L’evento è accreditato ECM e riconosce n. 5 crediti formativi

Programma preliminare

Ore 9.30
Registrazione Partecipanti 

Ore 10.00
Apertura convegno e saluti istituzionali
Carlo Picco – Direttore Generale Policlinico P.Giaccone Palermo
Salvatore Amato – Presidente Ordine dei Medici di Palermo
Letizia Di Liberti – Direttore Generale DASOE, Regione Siciliana
Ruggero Razza – Assessore alla salute Regione Siciliana

Ore 10.30
Rete ospedaliera e ospedali di comunità per la gestione integrata condivisa delle malattie croniche
Alberto Firenze – Presidente Nazionale HCRM

Ore 11.00
Il Piano Nazionale della Cronicità: il disegno complessivo e la gestione del paziente cronico
Paola Pisanti – Consulente esperto malattie croniche, Ministero della Salute

Ore 11.30
Le Regioni ed i diversi modelli per la gestione della cronicità
Annalisa Geraci – Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio Sanitario Nazionale, Ministero della Salute

Ore 12.00
La gestione integrata dei pazienti cronici: passaggi-chiave e costruzione di percorsi assistenziali
Giuseppe Noto – Direttore Sanitario dell’Asl CN1, Cuneo

Ore 12.30
Il Progetto PON-GOV
Sostenere la sfida alla cronicità con il supporto dell’ICT
Silvia Boni – Responsabile del Settore Ricerca di AGENAS

Ore 13.00
LUNCHBREAK

Ore 14.00
Implementazione regionale del Piano Nazionale della Cronicità
Lucia Giovannelli – Consulente per la cronicità dell’Assessorato regionale della salute, Regione Siciliana

Ore 14.30
TAVOLI TEMATICI

Tavolo 1 (coordinatore Roberto Bordonaro)
Direttore UOC Oncologia ARNAS Garibaldi Catania
Il ruolo di territorio, reti e ospedale e nella presa in carico del paziente oncologico

Tavolo 2 (coordinatore Giovanni Barone)
CNAI – Sicilia
La gestione della cronicità e gli operatori sanitari

Tavolo 3 (coordinatore Pieremilio Vasta)
Cittadinanzattiva – Direzione Nazionale
La gestione della cronicità e la società civile